comune comune
invia/condividi stampa feed rss

Esenzione IMU per terreni agricoli

Esenzione IMU per terreni agricoli
29/01/2015

Chi deve pagare e chi non deve versare l’Imu
C’è voluto un decreto legge per arrivare finalmente a chiarire (si fa per
dire) chi deve pagare e chi non per l'Imu sui terreni montani 2014 e
2015.
Bisogna fare riferimento, per l'Imu 2015 (che si pagherà a giugno e
dicembre 2015), alla colonna R dell'elenco (elaborato dall'Istat). La
sigla T significa totalmente montano (quindi esenzione per tutti,
indipendentemente dall'altitudine); la sigla P significa parzialmente
montano, quindi paga solo chi non è coltivatore diretto o imprenditore
agricolo professionale; la sigla NM significa non montano e quindi
pagano tutti.
Per l'Imu 2014, la cui scadenza è il 10 febbraio 2015, si fa riferimento
alle stesse regole ma con una specie di clausola di tutela che
funziona così: chi risultava esente in base al Dm del 28 novembre
2014 continua a esserlo, anche se solo per l'Imu 2014.
Quindi, in sostanza, bisogna dare un'occhiata anche alla colonna P:
Qui è indicata l'altitudine della “casa comunale”. Le regole sono
queste: tra 0 e 280 metri pagano tutti, tra 281 e 600 pagano solo
coloro che non sono coltivatori diretti o imprenditori agricoli
professionali, oltre i 600 metri non paga nessuno.
 
CASI PARTICOLARI
Chi, per caso, risultasse “non esente” in base all'altitudine, ma
esente in base alla classificazione T-P-NM non pagherà
comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio. Mentre chi risulti esente in
base all'altitudine, anche se non in base alla classificazione, non
pagherà comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio.
 
 
FONTE: IL SOLE 24 ORE

Il Decreto Legge n. 4/2015 ha rideterminato le regole che stabiliscono quali comuni siano da considerare montani, ai fini dell'esenzione del  versamento Imu 2014 e 2015. Sono esentati i comuni classificati totalmente montani nell'elenco redatto dall'Istat, tra i quali rientra  anche il Comune di Riva di Solto.

 

Pertanto non è dovuta l'IMU 2014-2015 relativa ai terreni agricoli.

 
(pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 19 del 24/01/2015)
 

Chi deve pagare e chi non deve versare l’Imu?

Bisogna fare riferimento, per l'Imu 2015 (che si pagherà a giugno edicembre 2015), alla colonna R dell'elenco (elaborato dall'Istat). La sigla T significa totalmente montano (quindi esenzione per tutti,indipendentemente dall'altitudine); la sigla P significa parzialmente montano, quindi paga solo chi non è coltivatore diretto o imprenditoreagricolo professionale; la sigla NM significa non montano e quindi pagano tutti.

Per l'Imu 2014, la cui scadenza è il 10 febbraio 2015, si fa riferimento alle stesse regole ma con una specie di clausola di tutela che funziona così: chi risultava esente in base al Dm del 28 novembre 2014 continua a esserlo, anche se solo per l'Imu 2014. Quindi, in sostanza, bisogna dare un'occhiata anche alla colonna P: qui è indicata l'altitudine della “casa comunale”.

Le regole sono queste: tra 0 e 280 metri pagano tutti, tra 281 e 600 pagano solocoloro che non sono coltivatori diretti o imprenditori agricoliprofessionali, oltre i 600 metri non paga nessuno.

CASI PARTICOLARI: Chi, per caso, risultasse “non esente” in base all'altitudine, ma esente in base alla classificazione T-P-NM non pagherà comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio. Mentre chi risulti esente inbase all'altitudine, anche se non in base alla classificazione, nonpagherà comunque l'Imu 2014 il 10 febbraio.

FONTE: IL SOLE 24 ORE